Sei trans*? La lotta alla transfobia si fa dal basso e a partire dai bisogni

Ci sono azioni politiche che partono dal basso, con l’autorganizzazione, e che hanno per fulcro i bisogni reali delle persone. Quella che sta mettendo in piedi il gruppo informale Sei trans*? in Piemonte è senz’altro una di queste.

Gli adesivi autoprodotti da “Sei trans*?”

L’iniziativa, in un primo tempo, è volta alla raccolta di dati, testimonianze, informazioni. A questo scopo è stato elaborato un questionario (in italiano, francese, inglese, spagnolo): è liberamente accessibile sul blog seitrans.noblogs.org. A Torino e in altri centri del Piemonte e della Val d’Aosta stanno facendo la loro comparsa degli adesivi con un QR code che punta direttamente al blog. In una seconda fase sono in previsione delle azioni di pressione sulle istituzioni al fine di accrescere le risorse investite sui servizi per la salute delle persone trans, rendere universale l’accesso, snellire le code, puntare sulla formazione di nuovo personale.

Nel frattempo, Sei Trans*? ha organizzato per il prossimo 7 settembre una discussione/confronto/intorno a STAR, la recente ripubblicazione, a cura di Edizioni Minoritarie, della fanzine del collettivo statunitense Azione rivoluzionaria travestit* di strada, del quale furono fondatrici e animatrici, fra le altre, Sylvia Rivera e Marsha P. Johnson. La nuova edizione è corredata di materiale inedito. Se ne parlerà con l’editrice e attivista trans/femminista Antonia Caruso e la traduttrice femminista e pornoattivista Valentine aka Fluida Wolf in una disposizione seminariale e di confronto più che di presentazione frontale. Qui il link all’evento, che si svolgerà presso la Libreria Nora Book & Coffee di Torino.

Questa voce è stata pubblicata in Comunicazioni e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *