Mostre & Fiere. Prima prova aperta.

Intendo le mie esibizioni sul palco come un lavoro politico. Il mio apprendistato transfemminista mi sta insegnando a partire da me, dal mio corpo, dalle mie esperienze, per provare a raccontare storie che possano avere riflessi, riverberi, consonanze in/con/su altre esistenze. Per essere certa che il mio lavoro stia davvero dialogando con ciò che mi circonda, apro periodicamente il laboratorio e espongo i progressi. È così che è nata La punk spiegata alla nonna. Una nebulosa di canzoni, riflessioni, monologhi, appunti, citazioni, nel giro di un po’ di uscite si è trasformata in uno spettacolo mobile, ma drammaturgicamente definito.

Joseph Josephine. A mo’ di anticipazione.

Il prossimo 28 aprile va in cena la prima prova aperta di Mostre & Fiere, un nuovo progetto teatrale. Sono ancora nelle primissime fasi, ciò che si vedrà sul palco del Molo di Lilith è più simile a un approssimativo ten-in-one che a qualsiasi altra cosa.
Attualmente lo presento così:

“Monstrum” in latino significa “prodigio divino”.
Le creature mostruose sono angeli, araldi, messaggeri di sconvolgimenti imminenti. Turbano l’ordine costituito, pervertono la norma.
La domanda dovrebbe essere: chi costituisce l’ordine, chi traccia e dove i confini della norma? Ma invece, di solito, sotto la lente dei microscopi, sui tavoli da vivisezione, nelle gabbie ci finiscono i prodigi, le favolosità.
Filomena “Filo” Sottile, una mutante anche lei, con monologhi e canzoni dà voce alle mostre e lascia che per una volta siano loro a raccontare il mondo.

Domenica 28 aprile, ore 21, Molo di Lilith, via Cigliano 7, Torino. Ingresso libero con tessera Arci.

This entry was posted in Appuntamenti and tagged , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *