Mi chiamo Filippo Sottile e sono cantautore

Lo spettacolo:

Filippo Sottile, presidente e fondatore della L.A.C.A.N. (Libera Associazione Cantautori Allegri Nichelino), fulgido esempio del miglior cantautorato nostrano, presenta con la consueta verve e il solito sprint le sue inconsolabili canzona contro il sistema: tristezza a go go garantita.

contributi filmati: primo secondo terzo

Dicono di lui:

“Quel ragazzo mi deve davvero molto”
Antonello Venditti , cantautore

“Il Piemonte si sente oltraggiato e violentato nella sua cultura e nella sua storia da personaggi come questo, se sarà necessario ricorreremo a strumenti legislativi che gli impediscano di esibirsi, lui e i terroni del suo stampo.”
Roberto Cota, presidente della regione Piemonte

“Lo giuro, quand’ero in galera, se non ci avevo il suo disco nell’i-pod m’impiccavo”
Paris Hilton, pop star

“Bravissimo”
Vincenzo Mollica, critico

“Inutile nasconderlo, tante canzoni me l’ha scritte lui”
Marco Masini , cantante

“Esagerato!”
Mago Galbusera, mago della Galbusera

“È il segno della decadenza dei tempi, nel ’68 uno così l’avremmo seppellito con i sanpietrini”
Mario Capanna, sessantottino

“Quando finisci il concerto vedi di ridarmi la chitarra o ti rompo il culo!”
Tony Steccato, carrozziere e cantautore

“Alcuni anni fa dovemmo chiamare l’esorcista da Poirino, perché dava di matto, ma ora sta benone. La grazia del Signore lo accompagni sempre”
Don Bairo, parroco di Nichelino

“È uno forte, uno contro, volevo chiamarlo per un featuring del disco nuovo, ma mi ha detto che non poteva, che stava facendo un tour per la Circoscrizione 10
Luca “O’ Zulù” Persico, voce dei 99 posse

“Io da giovane conoscevo uno di Biella che si chiamava uguale”
Angelo Bagnasco, presidente della Conferenza Episcopale Italiana

“Meno male Filippo c’è!”
Andrea Vantini, cantautore e innografo

“Siamo stati ragazzi insieme: è uno regolare, lo mettevamo sempre sotto allo schiaffo del soldato: un grande!”
Samuel Romano, voce dei Subsonica

“Ha in custodia l’inestimabile patrimonio della musica delle aree suburbane”
Roberto Leydi, etnomusicologo

“Suona troppo male”
Norberto Bobbio, filosofo

“Cascami d’are decadente. Le gare di vermi son più divertenti”
Marcello Veneziani, giornalista

“È sempre la solita storia, qui in Italia alcuni lo snobbano e tanti non sanno chi sia, ma in Guatemala, per dire, lo considerano un genio: è assurdo!”
Renzo Arbore, musicista, autore e conduttore televisivo

“Se nun cagni fai ‘na brutta fine! Latrina!”
Gennaro D’Auria, luminare dei tarocchi

“Lo stiamo corteggiando, vorremmo che facesse l’inno di SEL. Sa parlare ai giovani, è uno che risveglia le coscienze, ce ne fossero!”
Nichi Vendola , uomo politico

“A me Filippo Sottile piace, ma anche i Sepultura e Nilla Pizzi non sono male”
Walter Veltroni, uomo politico

«Filippo Sottile si conferma essere il più importante cantautore e poeta della provincia, non solo della provincia di Torino, ma della provincia in assoluto; per dire, se teniamo conto che il sistema solare è la provincia della galassia, lui è allora il più importante della provincia della galassia, ma siccome nel sistema solare la terra è abbastanza in centro, allora lui conta poco: cioè è uno che in centro conta poco, ma in provincia lo portano in palma di mano, per dire. In ogni caso molto triste!»

da un’intervista ad Antonino Zichichi andata in onda su Radio Nichelino Comunità

aggiungi il tuo commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *