La peste del controllo. [Annullata l’esibizione di Rimini]

in una società razzista e classista i divieti finiscono per essere razzisti e classisti

Il paese in cui viviamo, periodicamente ricade nella logica dell’emergenza. Al di là di ogni ragionevole gestione degli accidenti che possono capitare a una comunità di esseri viventi (terremoti, alluvioni, epidemie influenzali, eccetera) preoccupandosi di prevenzione, studio, cura, mantenimento (invece, cioè di spendere il denaro pubblico nella sanità, nella risanamento idrogeologico del territorio, nel contrasto al cambiamento climatico), l’opzione praticata è quella dell’accentramento di poteri, dei provvedimenti draconiani, del controllo totale, delle misure di polizia. Cioè, finalmente ci siamo al punto in cui è vietato tutto tranne andare a lavorare e il sospetto verso il prossimo è esplicitamente incoraggiato dalle istituzioni.

A proposito di questo ultima emergenza invito alla lettura di due articoli: l’opinione della direttrice del laboratorio di analisi dell’ospedale Sacco e questa riflessione uscita ieri su Hurriya.

Il Bar lento di Rimini, che avrebbe ospitato Il decoro illustrato il 1 marzo, si vede costretto ad adeguarsi all’ordinanza emanata dalla Regione Emilia-Romagna, l’esibizione è quindi annullata. Le tre date che la precedevano, a Jesi, Macerata, Porto San Giorgio, sono invece confermate. Per ora.

Posted in Comunicazioni | Tagged , | Leave a comment

Il decoro illustrato su Giap!

“Complice”, scrivono i Wu Ming sul loro blog, sicuro, e compagna di passi. Foto ricordo dell’atto fondativo di Alpinismo Molotov. Rocciamelone, Valsusa, 2014. (Sì, anche le persone trans possono avere la barba).

Una segnalazione lampo: oggi  – e ne sono onoratissima – su Giap, il blog della Wu Ming Foundation, è stato pubblicato un mio pezzo su Il decoro illustrato. Si tratta di una rielaborazione del testo che apre la versione a stampa del copione dello spettacolo. Lo trovate qui.

Il pezzo si chiude con un’esortazione dei Wu Ming a disintossicarsi dai social e tornare a usare i blog. Mi accodo e colgo l’occasione per ufficializzare che qualche mese fa ho aperto un profilo su Mastodon (@filo_sottile@mastodon.social). In attesa di prenderci davvero confidenza, userò il blog anche per segnalazioni brevi di contenuti che mi paiono interessanti. la prima è sicuramente questa disamina in due puntate: L’amore è fortissimo, il corpo no. 2009 – 2019, dieci anni di esplorazioni tra Giap e Twitter.
Tornerò a ragionarci sopra più avanti.

Grazie alla Wu Ming Foundation tutta.

Posted in Comunicazioni | Tagged , | Leave a comment

Cominciare bene. Annuncio, prossime date, augurio

L’avevo annunciato questa estate e in questi giorni sono blindata nella prima stesura. Lavoro a un librino in cui si parla di esperienza trans e transfemminismo, il titolo di lavorazione – tutt’altro che definitivo – è Rassegna breve delle mostruositrans. Le ragioni della furia. È ancora presto per parlarne, per il momento basti dire che la copertina sarà monocroma e uscirà in primavera.

15 dicembre 2019, Casa Spartaco, Correggio (RE). Impegnata a illustrare il decoro. Foto di NUDM Reggio Emilia.

Tuttavia, non sono esattamente chiusa in casa, gennaio sarà, di nuovo, un mese intenso per le esibizioni: prende il via il tour di Il decoro illustrato e continua quello neverending di La punk spiegata alla nonna. Ecco le prossime date.

Nel frattempo un augurio per tutte e tutti e tuttu e tuttx noi: che il 2020 sia l’anno in cui sapremo organizzarci in maniera realmente orizzontale, deporre i leaderini, condurre lotte radicali, costruire alternative. Come dice Freire: nessuna si salva da solo, nessuno salva nessuna, tuttu ci salviamo insieme. È notte buia, niente stelle, la fiala di Galadriel ce la dobbiamo costruire da noi.

 

Posted in Appuntamenti | Tagged , , | Leave a comment

Fine dell’anno, nuovi progetti, tre importanti incontri

Il primo di dicembre, a Cagliari, c’è stata l’ultima data del 2019 de La punk spiegata alla nonna. In questa manciata di giorni che ci separano dalla fine dell’anno, ho ancora tre appuntamenti. Si tratta in tutti e tre i casi di spettacoli nuovi o, per meglio dire, di prove aperte di spettacoli nuovi. Ho scritto molto nei mesi scorsi sulla pratica della prova aperta, non mi ci dilungo oltre. Quello che qui mi preme mettere in risalto è che tutti questi nuovi progetti sono nati sotto il segno dell’incontro, grazie allo stimolo e al confronto con altre persone. Sono molto felice e grata e mi pare una conferma che il lavoro che cerco di fare con le canzoncine e i lunghi sproloqui è un lavoro politico.

Il Nuovo Panificio (Cagliari) gremito. Foto delle Menadi

Continue reading

Posted in Appuntamenti | Tagged , , , , , , , | Leave a comment

There and back again. A Rivalta di Torino per la 30* replica della punk

Se il germoglio radica vuol dire che il nuovo individuo, tutto sommato, in quel posto si trova bene. Magari non è il massimo, magari non è proprio il posto ideale, ma ha i requisiti minimi di vivibilità. La punk è così, è vegetale, radicale e radicata.
Non può esistere una punk globalizzata: la punk è sempre localizzata. L’ossigeno che poi immette nell’aria può andare ovunque, ma le sue radici affondano in un territorio specifico.

Questo passaggio è nel testo de La punk spiegata alla nonna fin dalla sua prima uscita. Sono parole necessarie all’introduzione di Il cielo è di tutti, canzoncina frutto della collaborazione asincrona fra Gianni Rodari e Bobo Rondelli.
L’apprendistato femminista mi spinge a partire da me dal mio corpo, dalla mia esperienza; la fede materialista se da un lato mi concede di evocare fantasmi, cercare atlantidi, riconoscermi mostra, nutrirmi di fantascienza, dall’altro mi esorta a prendere in esame i contesti storici, geografici, sociali che hanno contribuito alla costruzione del mio sguardo. E quindi, prima di cantare la legittimità per tutte e tutti di respirare il cielo di questo pianeta, mi posiziono, come a dire: “lo sto dicendo da qui”.

Vag61, Bologna. Giulio Cicanese immortala il momento in cui spiego le differenze orografiche fra Riv-Alta e Or-Bassa-No

Continue reading

Posted in Appuntamenti | Tagged , | Leave a comment