La zona del crepuscolo e la “nuova onda No Tav”. Breaking news e segnalazioni

Oggi su Giap, il blog della Wu Ming Foundation, Mariano Tomatis presenta diffusamente il secondo capitolo della sua storia del mentalismo, La zona del crepuscolo. Il titolo del post è tutto un programma: Il ritorno di Mesmer. Un inesauribile bisogno di magia, contro i mentalisti al potere. In coda si può leggere la prefazione che ho scritto per il libro di Mariano.

Sempre su Giap vi invito a leggere La piccola (ma libera) Repubblica dei Mulini. Un racconto della nuova onda No Tav e di come si è formata. Un pezzo di Wu Ming 1 importantissimo per inquadrare ciò che sta avvenendo (e continuerà ad avvenire) in Valsusa in queste settimane. Considerazione lampo: finalmente ci siamo liberat* di questi infami “nomi omologanti” e possiamo ricominciare a sbertucciare e a vantarci dei (nuovi e vecchi) “nomi separatori” che vorrete darci!

Ancora due cose sulla valle. Da qualche giorno Emilio Scalzo è agli arresti domiciliari. Una delle sue azioni è incastonata nel prefinale di La punk spiegata alla nonna, lo spettacolo che porto in giro dal 2018. Il 20 ottobre scorso, al Circolo libertario Sole & Baleno di Cesena, la raccontavo così: Continue reading

Posted in Appuntamenti, Comunicazioni | Tagged , , | Leave a comment

La zona del crepuscolo di Mariano Tomatis è uscito. Annuncio e due notiziole a corredo

Ce lo dice Mark Fisher in The weird and the eerie, laddove incontriamo porte, soglie, sipari è possibile che si apra un varco dimensionale, un affaccio su universi che si reggono su regole altre da quelle conosciute.

Clicca sull’immagine per vedere copertina e frontespizio de “La zona del crepuscolo”

La zona del crepuscolo, il secondo volume della serie Mesmer, ci conduce in diverse zone liminali e prova a tenere accoppiati gli universi, ci offre panorami stereoscopici: in una lente la scienza e nell’altra la magia, in una lente il quotidiano e nell’altra lo straordinario, in una lente poteri soprannaturali e nell’altra le relazioni di potere fra classi e generi.

Questa volta Mariano Tomatis esplora la storia del mentalismo in un trentennio densissimo, fra fine Settecento e inizio Ottocento, a cavallo della Rivoluzione Francese. Non si tratta, nonostante la seconda parte raccolga indicazioni per condurre esperimenti di mentalismo, di un’opera per addett* ai lavori. Continue reading

Posted in Appuntamenti, Comunicazioni | Tagged , , | Leave a comment

La mostruositrans è in giro. La prima presentazione, i crediti.

La mia felicità non si paga si strappa
Assalti frontali

19 giugno 2020, Mostre & Fiere a Manituana, Torino. Foto di Fabrizio Modonese Palumbo

La mostruositrans. Per un’alleanza transfemminista fra le creature mostre (Eris edizioni) è finalmente uscito. Si tratta di un pamphlet, parla di persone trans, della loro esperienza, di come sopravviviamo all’eterocispatriarcato in forme mostruose. Si chiede cosa resta della nostra esperienza se il massimo che ci viene offerto, quando e se ci viene offerto, è di integrarci e piegarci. Ribadisce che non ci interessano le cornici della redenzione e della guarigione. È la società che è malata, la nostra impurità è germe vitale, la nostra esclusione è frutto dell’oppressione, rivolgiamo la nostra rabbia contro le condizioni in cui viviamo.

La mostruositrans trae spunto da Mostre & Fiere e la genesi è raccontata qui. Il passaggio dal palco alla pagina mi ha costretta a pormi nuove domande Continue reading

Posted in Appuntamenti, Comunicazioni | Tagged , | Leave a comment

Toutes les créatures monstres – Mostre & Fiere in scena, La mostruositrans in giro

Il 28 aprile del 2019 faceva la sua prima apparizione su un palco Mostre & Fiere. È necessario assegnare un genere? Allora, diciamo freakshow, infatti lo spettacolo dà voce a creature etichettate prima e fieramente autonominate dopo come mostruose: le persone trans.

Era ancora in bozza allora, in forma di prova aperta, e ha fatto in tempo a fare quattro uscite in due mesi, poi l’ho congelato e ho cominciato a lavorare su quel materiale in un’ottica diversa.

Clicca sull’immagine per vedere la copertina completa

Ho rinunciato alle canzoncine idiote e alle boutade da avanspettacolo che mi sono tanto care. Ho montato insieme le vicende di creature mostruose e le esperienze mie e di altre persone trans, sono dunque passata dalla prima persona singolare alla prima persona plurale, a un noi. Questo lavoro è confluito in un libricino che esce proprio in questi giorni per i tipi di Eris Edizioni e si chiama La mostruositrans. Per un’alleanza transfemminista fra le creature mostre. Continue reading

Posted in Appuntamenti, Comunicazioni | Tagged , | Leave a comment

“Alcune cose verificabili”. Intervista per La Môme

Trans minstrel at work. Con il consueto metodo dei pizzini sto ristrutturando il copione di *Mostre & Fiere*. Metti che ti chiedi che combino.

Il 12 maggio scorso sono stata intervistata da Marilisa Pendino per il blog letterario La Môme. Ho ragionato della malignità degli avverbi, di “parola”, di fertile vergogna, di pirati, di punkastorie, di No TAV, di transfemminismo, di lockdown e corollari. Le mie risposte audio sono state montate in sequenza in un video (lo trovate se cliccate qui), le domande compaiono in sovrimpressione (qui raccolte in un unico PDF).

Le foto, in ordine di apparizione, sono state scattate da: NUDM Reggio Emilia, Enrico Auxilia, Dissolvenze Lab, Giulio Cicanese, Max Viale. La copertina che compare al minuto 19,45 è quella di La mostruositrans. Per un’alleanza transfemminista fra le creature mostre che uscirà a giorni per Eris. In attesa dell’annuncio ufficiale – non oltre la prossima settimana, dai! – sappiate che, contrariamente a ciò che dico nell’intervista, ora so quando ricomincerò a esibirmi: presto.

Ci vediamo là fuori.

Posted in Comunicazioni | Tagged , , , , , | Leave a comment