Archivi categoria: Prese di posizione

Di pecore elettriche e altre creature. Una canzoncina da un futuro auspicabile

La faccio breve. I fascisti sono in giro, l’ambiente in cui viviamo è di nuovo in via di progressiva fascistizzazione. Non ci salverà nessuno, nessuno ci inietterà il contraveleno. Siamo noi tutte e noi tutti che dobbiamo autorganizzarci per combattere … Continua a leggere

Pubblicato in Canzoncine, Prese di posizione | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su Di pecore elettriche e altre creature. Una canzoncina da un futuro auspicabile

Fuoco alle galere. Cosa succede davvero quando misgenderi una persona trans

È un lungo viaggio in auto. C’è mio padre sul sedile del passeggero, alla guida un suo cugino e sul sedile posteriore ci sono io. Ritorniamo da un lavoro fuori regione. Io mi addormento, cinque minuti? due ore?, non lo … Continua a leggere

Pubblicato in Prese di posizione | Contrassegnato , , | Commenti disabilitati su Fuoco alle galere. Cosa succede davvero quando misgenderi una persona trans

Ma il capitalismo e il patriarcato? Appunti su una presentazione di Critica al transumanesimo.

Il 6 maggio scorso, ai microfoni di Stakka stakka, trasmissione di Radio Black Out, Claudio di Nautilus ci parla di Critica al transumanesimo. Mi segnalano il podcast dell’intervista e lo ascolto, soprattutto perché la presentazione sulla pagina di Librincontro mi … Continua a leggere

Pubblicato in Prese di posizione | 4 commenti

I predoni ad Aurora

Stamattina è scattata un’imponente operazione di pubblica sicurezza, la definisce così, eufemisticamente, la sindaca Appendino. È in corso lo sgombero dell’Asilo di via Alessandria, una storica occupazione, autentica spina del fianco della progressiva gentrification del quartiere Aurora. Da quando è … Continua a leggere

Pubblicato in Prese di posizione | Contrassegnato , , , | Commenti disabilitati su I predoni ad Aurora

La scena del balcone, una serenata apocrifa e le prove di un amore che inquieta

A gennaio scorso mi hanno chiamato dal Molo di Lilith. Erano impegnati nella costruzione del loro Tribunale dei Folli e mi hanno chiesto di partecipare con un numero. “Scrivi quello che vuoi. Cade il 14 di febbraio, il tema è … Continua a leggere

Pubblicato in Canzoncine, Prese di posizione | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su La scena del balcone, una serenata apocrifa e le prove di un amore che inquieta